Vai menu di sezione

Alberi e visioni

«Alberi e visioni» è il laboratorio di pittura condotto da Gelsomina Bassetti che si tiene sabato 18 e domenica 19 gennaio al Centro giovani intercomunale Cantiere 26 ad Arco, preceduto venerdì 17 gennaio dallo spettacolo teatrale «Indisparte» (inizio alle ore 21).

Dipingi il tuo albero come espressione creativa personale. L'artista Gelsomina Bassetti guiderà i partecipanti in un laboratorio alla scoperta dell'espressione pittorica come esperienza profonda di sé. Ogni corsista, fornito di tela e tempere, sarà guidato all'elaborazione di un quadro rappresentante «il proprio albero», la rappresentazione personale e unica di un elemento naturale comune. Le opere realizzate saranno esposte al Cantiere 26 per un mese.

Sabato il laboratorio si tiene dalle 14 alle 18, con l’introduzione e l’inizio del lavoro pittorico; domenica dalle 10 alle 15 la conclusione del lavoro pittorico (con un breve break da concordare). Il contributo per i materiali è di 15 euro. È richiesta l’iscrizione entro il 16 gennaio a luha.artsurvivalkit@gmail.com oppure per sms al numero 339 8192787.

Il laboratorio sarà introdotto e preceduto dallo spettacolo teatrale «Indisparte», venerdì 17 gennaio con inizio alle ore 21, con Gelsomina Bassetti e Alessio Dalla Costa, drammaturgia originale di Carolina Calle Casanova, da un’idea di Gelsomina Bassetti e per la regia di Stefano Cordella (produzione Aporia Teatro).

L’intento di questo testo teatrale è porre nuovamente la domanda: «cos’è l’arte?», e rivolgerla ai più, ai non teatranti, al pubblico popolare, a chi va a teatro di rado, a chi non entra mai in un museo o in una galleria d’arte. Per questo viene scelto come genere la commedia e non un’altra forma drammaturgica. Si potrebbe definirla una dark comedy- black comedy o gallows humor, stando alla definizione shakesperiana e anglosassone, ovvero una commedia in cui la risata diventa ponte verso la riflessione talvolta amara, spesso provocatoria, cinica nella forma e nel contenuto. Gelsomina Bassetti interpreta se stessa raccontando attraverso le sue esperienze uno stereotipo dell’artista che non sempre corrisponde alla realtà.

Biglietto unico: 5 euro. I biglietti sono acquistabili in biglietteria a partire dalle ore 20, è consigliata la prenotazione (per email all’indirizzo luha.artsurvivalkit@gmail.com). Prenotati e abbonati avranno un posto in prima fila.

Foto di Francesca Ferrai

Posizione GPS

Come arrivare

torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Martedì, 14 Gennaio 2020 - Ultima modifica: Venerdì, 17 Gennaio 2020

Valuta questo sito

torna all'inizio