Vai menu di sezione

Il murales di Bolognano e i beni comuni

Da qualche giorno sul muretto del centro polivalente adiacente l'oratorio di Bolognano fa bella mostra di sé il murales realizzato nell'ambito del progetto «Comunità in azione, art, beni comuni e cittadinanza attiva». Un'esperienza innovativa di collaborazione tra pubblica amministrazione e cittadini per la tutela dei beni comuni, resa possibile da un patto di collaborazione sottoscritto da Comune di Arco, associazioni Tempora Onlus e Andromeda e Circolo ricreativo di Bolognano.

Il progetto, che ha preso avvio nel fine settimana dell'8 e del 9 giugno per concludersi in quello del 22 e 23, ha coinvolto un gruppo di cittadini interessati alla riqualificazione dei muri che delimitano il campetto dell'oratorio di Bolognano, e più in generale ad attivarsi in prima persona per contribuire alla cura dei beni comuni e al miglioramento del proprio paese. L'associazione Andromeda con i suoi writer professionisti, già protagonisti di diversi, apprezzati interventi in tutto il Basso Sarca, ha organizzato una serie di attività ludiche e ricreative pensate per coinvolgere i residenti nel progetto, in particolare i giovani. Al workshop hanno partecipato anche numerosi bambini, anche nella realizzazione dei murales, naturalmente sotto la supervisione dei writer.

Il patto di collaborazione è stato sottoscritto per valorizzare il significato di cittadinanza attiva all'interno di uno spazio pubblico, condiviso e vissuto dagli abitanti di Bolognano e dintorni nell'arco di tutto l'anno. Lo spirito di appartenenza dei cittadini nei confronti di questo luogo è sottolineato dai murales: uno dei temi principali, infatti, è la raffigurazione delle cinque discipline sportive del Palio delle Contrade, tradizionale manifestazione sportiva organizzata dal Circolo ricreativo. Comune, cittadini e associazioni hanno concordato quello che sarebbe stato realizzato per la cura e la valorizzazione dei beni comuni, dando poi attuazione a un progetto che non è solo artistico, ma soprattutto culturale, perché animato dall'obiettivo di promuovere all'interno della comunità una riflessione sui beni comuni, sulla necessità di una loro tutela e di una loro cura e valorizzazione, educando alla cittadinanza attiva e responsabile e favorendo scambi di linguaggi artistici fra le varie generazioni.

Il progetto è curato da Tempora Onlus e realizzato in collaborazione con l'associazione Andromeda, il Circolo ricreativo di Bolognano e ai ragazzi di Scout Arco Cngei.

Posizione GPS

Come arrivare

torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Lunedì, 08 Luglio 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio