Vai menu di sezione

Emas: il Comune di Arco premiato per la Dichiarazione ambientale

Il Comune di Arco è stato premiato a Emas Italia 2019 per la sua innovativa Dichiarazioni ambientale, realizzata da Info Essence e incentrata su una cartina della città disegnata dal noto fumettista arcense Marco Tabilio, per «aver reso fruibile e accattivante i documenti di adesione a Emas e le misure di sostenibilità adottate». La premiazione si è tenuta venerdì 24 maggio ad Abano Terme, presenti l'assessora alle politiche ambientali Silvia Girelli e il responsabile del sistema di gestione ambientale del Comune Daniele Lo Re.

Nel 2009 il Comune di Arco ha ottenuto, dopo un impegnativo percorso iniziato due anni prima, la certificazione Emas (Eco-Management and Audit Scheme), strumento volontario creato dalla Comunità europea per valutare e migliorare le prestazioni ambientali e fornire al pubblico e ad altri soggetti interessati informazioni sulla propria gestione ambientale. Dopo il recente, secondo rinnovo (la certificazione ha una durata triennale), il Comune di Arco ha realizzato la nuova Dichiarazione ambientale con una forma innovativa pensata per raggiungere e interessare il grande pubblico.

La Dichiarazione ambientale è il documento fondamentale di Emas. Descrivere l’organizzazione e le sue attività, la sua politica ambientale, gli aspetti ambientali significativi, i dati ambientali inerenti gli aspetti significativi e le sue prestazioni ambientali, nonché gli obiettivi che si impegna a raggiungere nel triennio. Si tratta di un documento tecnico e burocratico, del quale tuttavia è lasciata assoluta libertà circa la forma con cui è realizzato. Da qui l’idea: stante che si tratta di informazioni e di obiettivi di rilevante interesse pubblico, e che rischiano di risultare ignoti alla maggioranza dei cittadini, trovare una forma di divulgazione nuova e adatta a tutti, tale da suscitare interesse e da riuscire a trasmettere i propri contenuti in modo semplice e immediato. Promuovere la conoscenza della Dichiarazione ambientale di Emas equivale a coinvolgere le persone, le scuole, gli enti e le associazioni e a creare una consapevolezza ambientale condivisa.

La nuova Dichiarazione ambientale del Comune di Arco (valida per il triennio 2018-2020 e disponibile all’Urp, l’Ufficio per le relazioni con il pubblico, al piano terra del municipio) è una brochure di grande formati, ripiegabile, incentrata su una cartina della città disegnata da un noto, giovane fumettista arcense, Marco Tabilio (che fa parte dello staff di Info Essence, lo studio che ha realizzato la nuova veste grafica), in cui dei numeri (nove) localizzano gli obiettivi ambientali del prossimo triennio. Un semplice gioco con protagonisti gli illustri concittadini Giovanni Segantini e Gianni Caproni ha il compito di attirare l’attenzione dei più piccoli. La cornice è costituita da una serie di riquadri che sintetizzano i vari obiettivi (titolo, costo, data di conclusione e breve descrizione) e il resto della brochure contiene in forma sintetica tutti i dati richiesti per la Dichiarazione ambientale.

La Dichiarazione ambientale 2018-2010 del Comune di Arco prevede nove obiettivi da realizzare tramite 23 azioni, per un costo di circa 8 milioni di euro, con al centro il benessere presente e futuro dei cittadini. Oltre alla brochure, è stato realizzato un video di circa otto minuti in cui sono illustrate la Dichiarazione ambientale e la certificazione Emas, e in cui sindaco e assessori spiegano quanto di propria competenza (ogni assessorato, infatti, è tenuto a impegnarsi sulla strada della tutela ambientale).

Foto in alto: l'assessora alle politiche ambientali Silvia Girelli e il responsabile dei sistema ambientale del Comune Daniele Lo Re (a destra) con Giuseppe Bianchin, consigliere comunale ad Abano Terme, già responsabile del sistema di gestione ambientale

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 29 Maggio 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto