Vai menu di sezione

«Early Music Weeks»: la quinta edizione

La musica antica torna protagonista nel Garda trentino con la quinta edizione delle Early Music Weeks, festival altogardesano dedicato ai giovani early music performers. Un festival unico nel suo genere che coniuga musica, arte e cultura enogastronomica, quest'anno con più di venticinque giovani esecutori provenienti da Austria, Germania, Svizzera, Spagna, Romania, Russia, Cile, Venezuela, Australia e Brasile.

Nell'intento di proporre un programma musicale sempre originale e spesso inedito, evento clou di questa edizione sarà il concerto di chiusura del festival, domenica 13 ottobre, dedicato a un prezioso libretto d’opera della fine del Settecento conservato nel Fondo Antico della Biblioteca di Arco. Si tratta dell’unico esemplare del libretto relativo alla rappresentazione della «Nitteti» di Pasquale Anfossi al teatro dell’Accademia dei Filarmonici di Verona nella stagione del Carnevale 1781.

Prendendo spunto da questa pubblicazione, Guido Trebo, direttore artistico del festival, ha recuperato, tra la Biblioteca del Conservatorio di Napoli e la Bayerische Staatsbliblioteck di Monaco di Baviera, i manoscritti con l’opera musicata ad Anfossi, e ne offrirà al pubblico un saggio, eseguendone le sinfonie e le arie più significative con l’aiuto della cantate Joanna Klisowska, accompagnata dall’orchestra delle Early Music Weeks.

Non mancheranno suggestivi eventi collaterali, come quello che l’associazione Passione Cucina realizzerà venerdì 4 ottobre a Nago (inizio alle ore 19) con uno speciale apericorso di cucina che sarà tenuto dalla celebre blogger Antonella Iannone e che sarà dedicato al cicchetto veneziano (per info e prenotazioni: www.antonellaiannone.com). Lo staff dello storico Rooms and Breakfast «Da Gianni» di Arco, guidato dalla sig.ra Annamaria, dallo chef Bruno Pederzolli e da Paolo Negri, presenterà, al termine di ogni concerto, percorsi gastronomici dedicati alle eccellenze alimentari del territorio, che a loro volta si porranno in dialogo con il concerto e con le locations degli eventi.

Inoltre, per meglio apprezzare i capolavori dell’arte scelti per ospitare i concerti, ogni evento sarà introdotto da uno storico dell’arte che offrirà al pubblico una breve visita guidata. Ogni evento inizierà alle ore 20.45, a eccezione di quello di domenica 6 ottobre, che inizierà alle 17. Tutti i concerti sono gratuiti. Si accettano prenotazioni del posto fino a 24 ore prima dell’evento inviando una email all’indirizzo prentazioni@arcoantiqua.it (i posti saranno riservati fino a 15 minuti prima dell’inizio del concerto).

La proposta
Il festival si apre venerdì 4 ottobre alle ore 20.45 a Nago nella chiesa della SS Trinità con il concerto «Rosso Veneziano», dove si esibisce una tra le più apprezzate giovani violiste da gamba italiane, Silvia de Rosso. Il programma è dedicato alla produzione sonatistica Vivaldiana, meno conosciuta al grande pubblico ma di grande piacevolezza. La seconda serata, sabato 5 ottobre, è idealmente collegata con la precedente e propone un programma dedicato alla scoperta degli esiti francesi della sonata all’italiana. Il concerto, che si tiene nella chiesa di Pranzo, prevede un’introduzione musicologica curata da Annely Zeni. Il programma è eseguito da un trio di giovani artisti con violino, tiorba e traversiere. Domenica 6 ottobre ci si sposta nella chiesa di Lenzumo in val di Ledro per un concerto che coinvolge il quartetto d’archi dell’orchestra delle Early Music Weeks in un programma tutto dedicato a una figura poco nota del barocco italiano ma di grandissimo valore: Carlo Tessarini da Rimini. Il cortile del municipio di Dro ospita venerdì 11 ottobre il concerto dell’orchestra delle Early Music Weeks guidata dal primo violino Linda Priebbenow, che esegue un programma dal titolo «Music am Hof», dedicato ai compositori italiani attivi nelle corti germanofone del Settecento, con un focus particolare sulle figure di Tommaso Albinoni e Giuseppe Antonio Brescianello. Il polistrumentista Michele Favaro (oboe e traversiere) è il protagonista dell’evento di sabato 12 ottobre nella pinacoteca del Museo Alto Garda in Rocca a Riva del Garda: l’orchestra del festival diretta da Guido Trebo propone un programma con tre splendidi concerti per strumento a fiato e orchestra dell’area veneziana. L’evento è anche l’occasione per incontrare il nuovo direttore del MAG, Matteo Rapanà, che introduce il concerto. Il gran finale è domenica 13 ottobre con il soprano Joanna Klisowska che presenta, sempre accompagnata dall’orchestra del festival, alcune arie della «Nitteti» di Pasquale Anfossi, riscoperta dopo quasi 240 anni di oblio.

Garda Trentino International Early Music Weeks
Direttore artistico: Guido Trebo
Comitato scientifico: Giovanna Fabiano, Aurelio Schiavoni, Giancarla Tognoni, Lorenzo Mattei
Il festival è realizzato con il contributo di: Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, Cassa Rurale Garda Trentino; Regione autonoma Trentino Alto Adige; Provincia autonoma di Trento; Apt Garda Trentino SpA; Bacino Imbrifero montano Sarca, Mincio, Garda; ASAT Alto Garda.
Con il patrocinio di: Comune di Arco, Comune di Dro, Comune di Ledro, Comune di Nago-Torbole, Comune di Riva del Garda, Comune di Tenno
In collaborazione con: Parrocchia di Tenno, Parrocchia di Concei, Parrocchia di Nago
I percorsi gastronomici sono offerti da Rooms and Breakfast «Da Gianni»
Partner museali e accademici: Conservatorio di Brescia, Museo Alto Garda

Calendario degli eventi
Venerdì 4 ottobre 2019, ore 20.45
Chiesa della SS. Trinità, Nago
«Rosso Veneziano», musica del barocco italiano

Sabato 5 ottobre 2019, ore 20.45
Chiesa di San Leonardo, Pranzo
«Il dono della libertà»

Domenica 6 ottobre 2019, ore 17
Chiesa di Lenzumo di Concei
«Divini contrasti», musiche del Settecento Italiano

Venerdì 11 ottobre 2019, ore 20.45
Cortile del municipio di Dro
«Musik am Hof», musica italiana nelle corti tedesche del Settecento

Sabato 12 ottobre 2019, ore 20.45
Sale interne della Rocca di Riva del Garda
«Lo scrigno delle muse», concerti veneziani per strumento a fiato solista ed archi

Domenica 13 ottobre 2019, ore 20.45
Palazzo dei Panni, Arco
«Il tesoro operistico di Arco», arie e sinfonie scelte dalla «Nitteti» di Pasquale Anfossi

Sito web: http://www.arcoantiqua.it/emw2019/

torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Martedì, 01 Ottobre 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio