Vai menu di sezione

Il record di Luca Santorum

Con il tempo di 2 minuti, 34 secondi e 23 centesimi il quindicenne Luca Santorum (al centro nella foto) ha ottenuto, ai campionati regionali disputati a Trento alle fine di settembre, la migliore prestazione italiana dell’anno nella categoria cadetti sulla distanza dei 1000 metri, abbassando di oltre un secondo il record regionale, detenuto da dieci anni da Lorenzo Pilati. Nel primo pomeriggio di giovedì 3 ottobre la presentazione dei lavori al campo di via Pomerio è stata l’occasione per l’Amministrazione comunale per rinnovargli i complimenti, dopo la recente premiazione al Galà dello Sportivo.

Tre anni fa ha lasciato il calcio per l’atletica, col sogno nientemeno che di emulare le gesta di Yemaneberhan «Yeman» Crippa. Un sogno realizzato, perché il celebre mezzofondista italiano di origini etiopi quel tempo a quindici anni non era in grado di spuntarlo. Luca Santorum, giovane promessa di Atletica Alto Garda allenato dall’ex campionessa Diana Dardha, è già stato festeggiato domenica 30 settembre al Galà dello Sportivo, la grande festa delle associazioni sportive organizzata congiuntamente dai Comuni di Arco, di Riva del Garda e (per la prima volta) anche Nago-Torbole, che si è tenuto al Circolo Surf Torbole. Ma un simile risultato ha suggerito di invitare Luca alla presentazione dello stato di avanzamento dei lavori del campo di atletica dove si allena, gestito da Atletica Alto Garda (associazione sportiva che conta 200 atleti iscritti e 10 allenatori).

I lavori consistono nel rifacimento del manto sintetico della pista di atletica e delle piste di salto, la cui conclusione è prevista per la fine di ottobre. L’intervento, eseguito dall’associazione sportiva Atletica Alto Garda e Ledro, ha un costo di 567 mila euro (tutto compreso, anche l’Iva e gli oneri per la sicurezza), per il 70% a carico della Provincia e per il restante 30% del Comune di Arco. L'impianto sportivo è stato realizzato negli anni Ottanta, le piste sono stati ristrutturate nel 2005. La tecnica utilizzata per il fondo era la Sportflex, all’epoca la migliore disponibile (scelta, ad esempio, dal Comune di Rovereto nel 2010 per lo stadio Quercia), ma a distanza di quattordici anni il tempo e l’usura hanno reso il manto non più adeguato, degradato e con una durezza eccessiva. Un rilievo altimetrico preliminare ha confermato la buona planarità della pista e le giuste pendenze, ad eccezione delle pedane del salto, che presentano problemi sia di pendenza delle corsie sia di struttura della buca della sabbia, ceduta in più punti, con problemi di dispersione della sabbia verso il campo da calcio.

Il nuovo manto sarà di una recente tipologia colata, impermeabile, compatta, con finitura a topping seminato, di spessore di 8-9 millimetri. Le due pedane del salto (asta e lungo) saranno rifatte completamente, con l’occasione quelle del lungo sarà dotata di due buche all'estremità (anziché una al centro) e allungata. Saranno inoltre realizzati dei pozzetti elettrificati internamente il campo, nei pressi di alcuni punti strategici, per dare corrente elettrica alle postazioni dei giudici senza ricorrere a pericolosi cavi volanti. Saranno anche installati dei sensori in grado di rilevare in tempo reale i tempi degli atleti durante la gara. I lavori sono eseguiti dalla Polytan GmbH di Burgheim (Germania) per quanto riguarda il manto, e dalla società cooperativa Arco Pegaso per quanto riguarda le opere edili. Il progettista è l’arch. Flaviano Ioppi di Arco.

La presentazione dello stato di avanzamento dei lavori è avvenuta alla presenza per l’Amministrazione comunale del sindaco Alessandro Betta e dell’assessora allo sport Marialuisa Tavernini, per l’Atletica Alto Garda del presidente Augusto Ricci, il direttore tecnico Giorgio Modena, gli allenatori Renato Dionisi e Diana Dharta, e Giacomo Bernardi, membro del direttivo della società e tra i promotori del rifacimento della pista; inoltre c’erano il presidente trentino della Fidal (Federazione italiana di atletica leggera) Fulvio Viesi e il progettista Flaviano Ioppi.

«Contiamo di terminare i lavori entro la fine del mese -ha spiegato Augusto Ricci- visto che ormai manca solo la posa dell’ultima parte del manto in sintetico, il cui colore non sarà più l’arancione ma il verde salvia, e che soprattutto è realizzato con materiali di ultima generazione. In questi giorni sono in corso i lavori di inserimento dei sensori grazie ai quali sarà possibile effettuare il rilevamento cronometrico dei tempi.»

«Ad Arco sta nascendo un polo sportivo d’avanguardia -ha detto il presidente della Fidal Fulvio Viesi- che richiamerà atleti da tutta Italia e dall’estero. Voglio dire bravi al Comune di Arco e all’Atletica Alto Garda: risultati così importanti si ottengono solo se c’è programmazione, volontà e condivisione».

«C’è stato una grande lavoro di squadra -ha confermato l’assessora Marialuisa Taverinini- e la volontà comune di fare qualcosa di bello e importante, pensando soprattutto allo sport giovanile. Questo intervento si inserisce in un progetto di riqualificazione dell’intero compendio di via Pomerio, che solo la settimana scorsa ha visto l’inaugurazione del nuovo campo di paddle e recentemente il rifacimento del campo da calcio in sintetico. I lavori proseguiranno con una lunga serie di altri interventi, sempre con il sostegno della Provincia e con il diretto coinvolgimento dell'Atletica Alto Garda.»

«Luca ha coronato un suo grande sogno -ha detto il sindaco Alessandro Betta- e anche noi con questi lavori e con la bella sinergia che si è creata con l’Atletica Alto Garda coroniamo il sogno che abbiamo messo nel nostro programma di governo di una lunga serie di interventi importanti a sostegno dello sport, una risorsa straordinaria per i nostri giovani e per il nostro volontariato. Come sapete il motto della mia esperienza di sindaco e “fare comunità”, e anche con questo bellissimo centro sportivo contribuiamo a farlo. In tema di sogni, a Luca auguro di continuare così, coi piedi per terra ma non troppo, così da raggiungere risultati sempre migliori.»

Posizione GPS

Come arrivare

torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Venerdì, 04 Ottobre 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio