Menu principale

Ti trovi in:

Home » Territorio » Informazioni utili » Fonti energetiche alternative

Menu di navigazione

Territorio

Fonti energetiche alternative

di Mercoledì, 28 Maggio 2014

Relazione

OGGETTO: Affido dell’incarico, all’Ökoinstitut Südtirol di Bolzano, relativo alla stesura del rapporto energetico del Comune di Arco.

L’Amministrazione comunale, nell’ambito degli interventi volti alla sensibilizzazione verso le tematiche ambientali, intende procedere con l’individuazione dei potenziali di risparmio energetico ed economico nella gestione dei alcuni edifici di proprietà comunale partendo dalla situazione esistente a tutt’oggi con l’intento di trarre delle indicazioni operative per la riduzione dei consumi relativi alle fonti di energia fossile e delle relative emissioni di anidride carbonica.

Quest’analisi costituirà infatti il primo passo per la concretizzazione degli obiettivi volti alla riduzione delle emissioni di Co2, sanciti dall’Alleanza per il clima e consentirà, se ripetuta periodicamente ed in modo del tutto autonomo da parte dell’Amministrazione, un ulteriore progressivo miglioramento dell’efficienza energetica del Comune.
Gli obiettivi specifici di questo progetto sono i seguenti:

  • identificazione dello stato attuale del consumo di energia di alcuni edifici comunali e della rete di illuminazione pubblica;
  • stima del potenziale di risparmio complessivo relativo sia agli edifici che all’illuminazione pubblica;
  • verifica dell’efficienza energetica dei singoli edifici e dei singoli tratti di rete di illuminazione.

Gli immobili di proprietà comunale oggetto di analisi saranno i seguenti:

  1. stabili ad uso uffici
    • p.ed. 664 c.c. Arco (VV.UU. e altri);
    • p.ed. 725 c.c. Arco (UTC e anagrafe);
  2. archivi e biblioteche:
    • p.ed. 664 c.c. Arco (VV.UU. e altri);
    • p.ed. 725 c.c. Arco (UTC e anagrafe);
  3. case sociali:
    • p.ed. 729 c.c. Arco (S.Giorgio);
    • p.ed. 674 c.c. Romarzollo (Vigne);
  4. istituti scolastici:
    • p.ed. 1348 c.c. Arco (scuola media, via Caproni Maini);
    • p.ed. 1665/1 c.c. Arco (scuola elementare, via Nas);
    • p.ed. 1775 c.c. Arco (asilo nido, via Donatori di sangue);
    • p.ed. 536 c.c. Romarzollo (scuola elementare, via Verdi);
    • p.ed. 674 c.c. Romarzollo (scuola materna (via Fossa);
    • p.ed. 706 c.c. Oltresarca (scuola materna, piazza Vittoria);
    • p.ed. 773 c.c. Oltresarca (scuola elementare, viale Stazione);
    • p.ed. 818 c.c. Oltresarca (scuola elementare, via Maffei);
    • p.ed. 832 c.c. Oltresarca (palestra, via Maffei); 
  5. centri sportivi:
    •  p.ed. 1752/1 c.c. Arco (stadio);
    • p.f. 3104/2 c.c. Oltresarca (spogliatoi, loc. Gambor); 
  6. altri stabili:
    •  p.ed. 670/2 c.c. Arco (scuola musicale);
    • p.ed. 670/3 c.c. Arco (centro giovani). 

 L’Assessore all’ambiente, sport e turismo, Fabrizio Miori, ha quindi contattato l’Ökoinstitut Südtirol di Bolzano - l’Istituto per uno sviluppo ecologico e sociale - specializzato nel settore delle tematiche ambientali, per la redazione del progetto di Energy management.

Il rapporto summenzionato conterrà una descrizione dello stato energetico di ogni edificio, una descrizione grafica del livello di efficienza dei singoli immobili, suddiviso per consumo elettrico e di calore e una stima del potenziale risparmio complessivo eventualmente suddiviso per settori (tipi di edifici, calore, elettricità). Saranno quindi successivamente indicate delle priorità di intervento.

Esso inoltre si articolerà nei seguenti punti:

  • management summary (rapporto sintetico anche finalizzato ad una futura diffusione);
  • consumo energetico, costi connessi ed emissioni di CO2;
  • analisi dei consumi per edificio;
  • analisi dell’efficienza energetica;
  • analisi dei potenziali di risparmio nel settore degli edifici e dell’illuminazione pubblica;
  • metodologie e fonti;
  • tavole di dettaglio.

Il confronto tra 1998, 1999, 2000 evidenzia una STABILITÀ DEI CONSUMI sia termici che elettrici.
Probabilmente grazie a:

  • Interventi migliorativi realizzati su alcuni edifici
  • Limitato aumento delle cubature
  • Gestione generale relativamente attenta