Menu principale

Ti trovi in:

Home » Comune » Comunicazione » Notizie » Tre Stagioni in una: teatro, danza e Cantiere Teatro

Menu di navigazione

Comune

Tre Stagioni in una: teatro, danza e Cantiere Teatro

di Giovedì, 04 Ottobre 2018
Immagine decorativa

Dal 26 ottobre al 5 aprile, 21 spettacoli per un costo dei biglietti invariato (con numerose agevolazioni) e un'offerta come tradizione variegata, scelta per soddisfare sia gli appassionati sia un pubblico più vasto, specialmente giovane. È la Stagione di prosa dei Comuni di Riva del Garda, Arco e Nago-Torbole. (leggi)

Anche quest’anno al cartellone tradizionale si affianca la danza e Cantiere Teatro, il teatro contemporaneo di giovani compagnie regionali e nazionali, di tipo sperimentale e d'impegno civile (il libretto con il programma completo è disponibile al download in calce alla pagina).

Venerdì 5 ottobre un'anteprima: al Centro giovani intercomunale Cantiere 26 ad Arco la primissima rappresentazione del nuovo spettacolo di Nicolò Sordo e Sabrina Campagna «Alka-Seltzer. Il tasso alcolico della famiglia» (ore 21). Prevendita da lunedì 15 a mercoledì 17 ottobre per gli abbonati alla Stagione precedente, da giovedì 18 a venerdì 19 per tutti. Biglietti anche online.

Tra le proposte si segnalano in particolare il 30 ottobre Paolo Ruffini in «Up & down», spettacolo comico e commovente che racconta delle relazioni umane dal punto di vista della sindrome di Down (nella foto; la regia è di Lamberto Giannini); il 22 gennaio Mario Cagol che si cimenta nella trasposizione di «Ciò che non si può dire. Il racconto del Cermis» di Pino Loperfido; il 5 febbraio Lella Costa che torna a confrontarsi con l’opera teatrale-musicale nello spettacolo «Taviata, l’intelligenza del cuore», scritto con Gabriele Vacis in omaggio a tutte le “traviate” del mondo; il 19 febbraio «La Bibbia riveduta e scorretta», un irresistibile musical comico e dissacrante con gli Oblivion; e il 5 marzo Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro e Gennaro Di Biase nell’adattamento teatrale Sergio Pierattini del film del 1986 di Pupi Avati «Regalo di Natale».

Gli spettacoli del cartellone di prosa sono 8 a Riva del Garda, nella sala Garda del Palazzo dei Congressi, e due a Nago, al teatro nella Casa della comunità. La Stagione di danza propone quattro spettacoli, tutti nella sala del Palazzo dei Congressi di Riva del Garda. Cantiere Teatro ha in programma sette spettacoli, cinque al Centro giovani intercomunale Cantiere 26 ad Arco e due all'auditorium del Conservatorio a Riva del Garda, più lo spettacolo d'anteprima. Lo spettacolo «Onna» del 2 dicembre è fuori abbonamento e a ingresso gratuito.

L'offerta di Riva del Garda affianca a spettacoli della tradizione, sempre richiesti dai tanti appassionati che da anni seguono la rassegna, creazioni recenti e contemporanee di importanti compagnie nazionali. A Nago-Torbole le due proposte sono dedicate a temi di attualità. Cantiere Teatro prosegue nella sua missione di esplorare il teatro contemporaneo impegnato di giovani compagnie regionali e nazionali.

Gli abbonamenti permettono di assistere a tutte le rappresentazioni con agevolazioni rispetto all'acquisto dei singoli spettacoli; è possibile abbonarsi alla sola Stagione di prosa a Riva del Garda o alla Stagione completa a Riva del Garda e Nago, così com'è possibile abbonarsi alla Stagione di danza.

La Stagione di prosa è organizzata dai Comuni di Riva del Garda, Arco e Nago-Torbole con la collaborazione del Coordinamento teatrale trentino (per il teatro), del Centro servizi culturali Santa Chiara (per la danza) e dell'associazione Luha-ArtSurvivalKit (rassegna «Cantiere Teatro»).

Alka-Seltzer. Il tasso alcolico della famiglia
Pupa e Teschio camminano, camminano continuamente. Ogni giorno. Estate e inverno, con la neve e con il sole. Si spostano a piedi da un paese all’altro, da un bar all’altro. Vanno a piedi, perché sono entrambi senza patente. Una storia vera di una famiglia implosa, una madre folle, brutta e ossessionata dalla bellezza, con un figlio bello come un dio. Entrambi sono accomunati dalla disperata ricerca di un angelo e dal sentire la mancanza di Cowboy, il marito e padre che li ha abbandonati. Teschio cerca disperatamente l’indipendenza, cerca di staccarsi da lei, Pupa, che lo tiene nell’abbraccio di madre come in una tenaglia. Non mancano le risate, l’ironia e i momenti di felicità.
Biglietto unico 5 euro, è gradita la prenotazione all’indirizzo email luha.artsurvivalkit@gmail.com o via sms al numero 339 8192787 (chi prenota ha un posto in prima fila). Posti non numerati.
Trattandosi del pre-debutto dello spettacolo, gli artisti si fermeranno volentieri dopo lo spettacolo a scambiare opinioni e ad ascoltare giudizi e commenti di chi avrà piacere di fermarsi.