Menu principale

Ti trovi in:

Home » Comune » Comunicazione » Notizie » San Martino: una bella proposta

Menu di navigazione

Comune

San Martino: una bella proposta

di Lunedì, 11 Settembre 2017
Immagine decorativa

Complice il nuovo arredo urbano, voluto non solo per un aspetto più bello ma soprattutto per comunicare e favorire un ruolo di protagonisti di pedoni e biciclette, il centro storico di San Martino è diventato recentemente più vivo e frequentato, con – novità recente – una festa spontanea dei residenti, un grande pranzo nella piazza «della fontana», e in generale tanta voglia di vivere all'aperto e di stare assieme. Ora, la cittadinanza ha fatto una proposta all'Amministrazione comunale, supportata da una raccolta di circa 150 firme, alla quale hanno aderito anche i residenti de La Grotta. (leggi)

I residenti di San Martino hanno evidenziato come nel loro paese sia ancora viva la dimensione di comunità, e come il nuovo arredo urbano abbia reso più piacevole e invogliato il ritrovo in piazza a chiacchierare, come avveniva un tempo, con i bambini a giocare in piazza. Una situazione in cui il traffico veicolare costituisce un disturbo, quando non un pericolo: non è infrequente, infatti, che il limite di velocità di 30 chilometri all'ora, istituito in tutto il centro storico, non sia rispettato. Da qui l'idea, non nuova ma mutuata da altri Comuni trentini e italiani: un cartello che segnali agli automobilisti l'importanza di mantenere una velocità e un'attenzione adeguati alla situazione, in riferimento alla presenza di bambini che stanno giocando. Il cartello, proposto solo a livello di esempio e reperito in internet, riporta la frase «Attenzione, rallentare, i bambini in questo paese giocano ancora per strada».

Immagine decorativa

«Una frase che secondo noi colpisce e fa riflettere – ha spiegato a nome dei residenti Katia Righi, nella serata di martedì 5 settembre, incontrando in municipio il sindaco Alessandro Betta e la Giunta comunale per illustrare la proposta e consegnare le firme – e può contribuire a convincere chi ancora non lo fa a rallentare e a osservare il limite di velocità. Una proposta dal costo molto ridotto che crediamo possa essere efficace».

All'iniziativa ha aderito anche una parte dei residenti della frazione de La Grotta che, coordinati da Thomas Baldessari, ha contribuito alla raccolta di firme, rivolgendo così all'Amministraziocne comunale la stessa richiesta dei concittadini di San Martino. La Giunta ha apprezzato prima di tutto l'atteggiamento propositivo di una piccola collettività che si è fatta promotrice di una idea in modo strutturato e con un atteggiamento collaborante, e non di meno la proposta in sé, che sarà valutata nei prossimi giorni nel suo profilo normativo, per essere poi senz'altro realizzata. Oltre al contributo che potrà fornire per il rispetto del limite di velocità, purtroppo non di rado ignorato, il cartello – di cui si dovranno definire la dimensione, il posizionamento e il testo del messaggio – veicola un messaggio di attenzione e di sensibilità, e un senso di comunità che hanno convinto, ancora di più, sindaco e Giunta.