Menu principale

Ti trovi in:

Home » Comune » Comunicazione » Notizie » Pagine del Garda: bilancio positivo

Menu di navigazione

Comune

Pagine del Garda: bilancio positivo

di Mercoledì, 21 Novembre 2018
Immagine decorativa

Si è conclusa domenica la 26ª edizione di Pagine del Garda, la rassegna dell’editoria gardesana, che si è tenuta ad Arco dal 3 al 18 novembre, con la tradizionale bipartizione tra la settimana di anteprima (dal 3 al 9 novembre tre presentazioni librarie in luoghi diversi) e la rassegna vera e propria (al Casinò municipale, dal 10 al 18 novembre la mostra del libro: circa 1500 titoli esposti per una settantina di editori, cinque presentazioni librarie e uno speciale omaggio all’architetto e urbanista Camillo Zucchelli nel ventennale della scomparsa, con una mostra fotografica e una conferenza). Il bilancio è positivo, con in più alcuni segnali incoraggianti per il futuro. (leggi)

Per i volontari dell'associazione Il Sommolago tenere il conto esatto dei frequentatori della mostra del libro non è possibile, ma si stima che possano essere stati circa tremila, in linea con le edizioni precedenti. Molto frequentate le presentazioni librarie, seguite da un pubblico sempre compreso tra 40 e 60 persone, di cui quest'anno è stata apprezzata una particolare cura, sia del prodotto editoriale, sia della sua presentazione. Unanime la valutazione positiva per la formula della rassegna, che offre la possibilità di girare in tutta tranquillità fra i vari stand, esaminare le opere in mostra, sfogliarle ed eventualmente acquistarle, così come per l'allestimento, giudicato quest'anno particolarmente riuscito. Stesso dicasi per la location, il Casinò municipale: il grande salone delle feste è ritenuto ideale per la mostra del libro, con il bar-caffè a due passi e poco distante la sala consiliare, in cui si tengono le presentazioni.

«Rispetto ai tempi, certo non facili per l'editoria e per i libri, quello che abbiamo visto in questi giorni ci fa ben sperare -dice il presidente del Sommolago Romano Turrini- perché l'interesse è stato davvero notevole. Quest'anno abbiamo notato con piacere la presenza di numerosi cultori del libro, persone che specie durante la settimana trascorrevano svariate ore negli stand, prima di scegliere cosa comprare. E alle presentazioni sempre tanta curiosità, interesse, domande. Insomma, dall'osservatorio di Pagine del Garda il libro appare in buona salute».

Immagine decorativa

Una novità particolarmente apprezzata: l'iniezione di nuove e giovani forze nelle fila dei volontari che organizzano la rassegna: «Qualcosa è cambiato -dice Romano Turrini- sono arrivati volti nuovi, giovani che si sono spesi accanto al gruppo consolidato nell'affrontare il notevole sforzo organizzativo. Ma anche tra gli autori c'erano quest'anno delle belle novità, giovani che hanno prodotto ricerche di grande interesse, che ci solleva in parte anche da questo tipo di fatica, regalandoci in certo ottimismo per il futuro».

«L'Amministrazione comunale crede molto in questa manifestazione e la sostiene convintamente -dice l'assessore alla cultura Stefano Miori- perché rappresenta il contenitore culturale più significativo dell'anno per l'editoria dell'intero Alto Garda, in grado di proporre ogni anno prodotti di rilevante qualità e appuntamenti prestigiosi. Quest'anno è stato importante ricordare la figura di Camillo Zucchelli, architetto di grande interesse e un uomo di cultura del nostro territorio, che meritava un omaggio».