Menu principale

Ti trovi in:

Home » Comune » Comunicazione » Notizie » Notizie in evidenza » Intervento 19: il sopralluogo

Menu di navigazione

Comune

Intervento 19: il sopralluogo

di Giovedì, 03 Agosto 2017
Immagine decorativa

Nella mattina di giovedì 3 agosto l'Amministrazione comunale, nelle persone del sindaco Alessandro Betta, dell'assessora alle politiche sociali Silvia Girelli e del responsabile dell'Ufficio tecnico Augusto Ricci, hanno fatto visita alle cinque squadre di Intervento 19 che si occupano del verde e del Sarca, presenti per la cooperativa sociale Garda2015 il presidente Claudio Molinari con la responsabile sociale Silvana Comperini e le coordinatrici di cantiere Giulia Bettoglia (squadra «Sarca») e Valentina Degiacomi (squadre verde «1», «2», «3» e «4»). (leggi)

I progetti in àmbito di Intervento 19 attivati quest'anno dal Comune di Arco (in collaborazione con l'Agenzia del Lavoro provinciale) sono cinque; «Abbellimento urbano e rurale» (38 lavoratori, durata di 6 mesi), «Particolari servizi ausiliari di tipo sociale» (7 lavoratrici, durata di 7 mesi), «Riordino archivi» (4 lavoratori, durata di 7 mesi), «Valorizzazione di beni culturali e artistici» (una lavoratrice per 7 mesi) e «Abbellimento dell'alveo del fiume Sarca» (6 lavoratori, durata di 4 mesi). I progetti sono gestiti dalle cooperative sociali «Garda 2015» («Abbellimento urbano e rurale», «Particolari servizi ausiliari di tipo sociale») e «Abbellimento dell'alveo del fiume Sarca» e «Oasi-Tandem» («Riordino archivi» e «Valorizzazione di beni culturali e artistici»).

Immagine decorativa

Ai giardini centrali, squadra «4», caposquadra Cuccurullo

Per accedere ai lavori socialmente utili di Intervento 19 occorre avere domicilio o residenza da almeno tre anni in provincia di Trento, oppure iscrizione all'AIRE da almeno tre anni da parte di emigrati trentini; essere disoccupati da più di 12 mesi, con più di 45 anni d'età o in alternativa disoccupati invalidi ai sensi della legge n. 68/99, o disoccupati con più di 25 anni d'età, in difficoltà occupazionale in quanto soggetti a processi di emarginazione sociale o portatori di handicap fisici, psichici o sensoriali, segnalati dai servizi sociali o sanitari; rientrano fra i soggetti beneficiari anche le donne segnalate quali vittime di violenza.

Immagine decorativa

Sull'olivaia, squadra «2», caposquadra Zeinou

Prima tappa del tour di visita è stato la «Sarca Bau Beach» in località Pomerio, squadra «Sarca», caposquadra Kokvinia (foto piccola in alto); quindi si sono visitate le squadra al lavoro ai giardini centrali (squadra «4», caposquadra Cuccurullo), sull'olivaia (squadra «2», caposquadra Zeinou), all'ex asilo nido in via Nas (squadra «3», caposquadra Bertolini) e in Oltresarca (squadra «1», caposquadra Salvetti).

Immagine decorativa

All'ex asilo nido in via Nas, squadra «3», caposquadra Bertolini

Il presidente di Garda2015 Molinari ha spiegato che i lavoratori che si occupano del verde sono 38 (di cui quattro caposquadra), per un costo di circa 199 mila euro; quelli che si occupano del Sarca, 6 (di cui un caposquadra), per un costo di circa 32 mila euro. A questi la cooperativa sociale affianca un coordinatore di cantiere per ogni squadra.

Immagine decorativa

In Oltresarca, squadra «1», caposquadra Salvetti

Per l'Amministrazione comunale, il sindaco e l'assessora Girelli hanno confermato che Intervento 19 è un'iniziativa importante, sia in termini di sostegno lavorativo alle fasce più deboli della cittadinanza, sia in termini di cura del decoro e della pulizia della città e delle periferie, oltre che per gli altri servizi offerti: riordino degli archivi, valorizzazione di beni culturali e artistici e servizi sociali.

Cerca