Menu principale

Ti trovi in:

Home » Comune » Comunicazione » Notizie » Il signor sindaco e la città futura

Menu di navigazione

Comune

Il signor sindaco e la città futura

di Mercoledì, 10 Ottobre 2018
Immagine decorativa

Appuntamento, venerdì 12 ottobre, con «La biblioteca per la pace», il tradizionale cartellone di mostre e conferenze, presentazioni di libri, incontri di lettura e proiezioni di film sul tema della cultura della pace, valore imprescindibile per ogni società civile, proposto dalla biblioteca civica «Bruno Emmert» di Arco: a partire dalle ore 17 si inaugura la mostra «Il signor sindaco e la città futura», allestita a Casa Collini (accanto alla biblioteca, entrata dal cortile interno) e aperta alla visita tutti i giorni tranne il lunedì dalle 10 alle 18 fino al 10 novembre. (leggi)

Per l'occasione si proiettano due cortometraggi a cura di Gianfranco Ferraro, e si tiene la conferenza di Sandro Iovine «Le fotografie ci raccontano il vero? Da Fontcuberta alla cronaca». Seguirà un rinfresco (grazie a: azienda agricola Pedrotti, bar Free Master e Alimentari Trenti).

L’informazione sta subendo, e in parte ha già subito, una trasformazione epocale dovuta in gran parte alle evoluzioni tecnologiche che hanno agito sul medium. I nuovi strumenti e i cambiamenti nelle abitudini sociali che li accompagnano hanno influito considerevolmente sulle modalità di diffusione dell’informazione. Questo risulta particolarmente vero per quanto riguarda l’aspetto iconico dell’informazione. Sono certamente più di venti anni che si parla di crisi del fotogiornalismo e di trasformazione del linguaggio. Oggi siamo in una situazione dove i dogmi che presiedono alle trasformazioni di genere sono fortemente in crisi e grande è l’impegno dei professionisti nella ricerca di nuove forme per raccontare storie. «Il signor sindaco e la città futura» si inserisce in qualche modo in questo filone di ricerca di nuove forme per informare e nasce all’interno di un lavoro giornalistico, pur sviluppandosi in altri ambiti narrativi. All’interno di un laboratorio sul linguaggio e sulla lettura delle immagini la storia di Mimmo Lucano, il sindaco Riace, è stata declinata utilizzando parametri narrativi che si distaccano completamente da quelli giornalistici, per incontrare le forme della fiaba. Strutturato quasi come se si trattasse di una narrazione riservata ai bambini, descrive con semplicità e attraverso l’utilizzo della metafora, il miracolo della creazione di un modello di integrazione sostenibile. Il racconto testuale si innesta su quello iconico dando successivamente vita a uno sdoppiamento che da una parte produce una mostra fotografica e dall’altra si sviluppa invece in un audiovisivo. Ispirandosi a «La jetée» di Chris Marker, «Il signor sindaco e la città futura» utilizza infatti solo immagini fisse, supportate da inserti audio di atmosfera, dalla colonna sonora dei Parafonè e dalla voce narrante di Gabriele Picciotto, che legge il testo scritto dello stesso Ferraro. Corona infine il confezionamento dell’audiovisivo la scelta, magistralmente interpretata da Chiara Panariti, di far slittare il gradiente cromatico verso tonalità calde (negate alla post produzione per la mostra) per evocare con ancor maggiore forza le atmosfere del Sud Italia.

Immagine decorativa

Foto e informazioni da: https://www.gianfrancoferraro.it

Posizione GPS