Vai menu di sezione

Corse resonanti: «Winterreise»

Appuntamento, mercoledì 13 febbraio, con la rassegna di concerti «Corde resonanti»: a Palazzo dei Panni il tenore Daniele Lutterotti e al pianoforte Midori Kuhara (nella foto) eseguono «Winterreise» (viaggio d'inverno), il più famoso ciclo di lieder di Franz Schubert. Inizio alle ore 20.30, ingresso libero. Con una presentazione introduttiva di Marina Bonometti.

«Winterreise» (op. 89, D 911) è composto di 24 lieder (composizioni per pianoforte e canto), su testi di Wilhelm Müller. Composto nel 1827, solo un anno prima della morte dell'autore, rappresenta la summa di questo genere, molto diffuso nella cultura musicale tedesca. L'eroe è il prototipo del Wanderer, il viaggiatore in senso romantico.

Daniele Lutterotti, parallelamente agli studi classici e universitari, si è diplomato in musica corale e direzione di coro presso il Conservatorio di Bologna, in composizione presso il Conservatorio di Bolzano sotto la guida del Mo. Heinrich Unterhofer e successivamente si è laureato in composizione presso il Conservatorio di Trento sotto la guida di Leonardo Polato. Svolge da anni attività di direttore con l'Ensemble vocale Nicolò d'Arco, gruppo specializzato nell'esecuzione di musica rinascimentale e barocca, con il quale ha partecipato a importanti rassegne e festival. Ha studiato canto con Lia Serafini, figura di riferimento per la vocalità antica in Italia e all'estero.

Midori Kuhara, nata in Giappone, ha avuto in patria la sua formazione musicale di base: la laurea in musica e il master in pianoforte, sotto la guida dei Mi. A. Jinzai e J. Horàk; premi in concorsi pianistici nazionali e internazionali, recitals, corsi con maestri di fama internazionale, fra i quali si ricordano A. Webersinke, R. Smengianka, W. Vashahely, G. Munier, A. Ciccolini. Nel frattempo ha potuto anche dedicarsi allo studio delle arti tradizionali della cultura giapponese. Nel 1995 si è trasferita in Italia per approfondire la sua preparazione musicale. Nel 1997 conosce Fausto Zadra e, dal 1997 fino alla sua scomparsa - nel 2001 - studia all'Ecole Internationale de Piano a Losanna all'Ecole Internationale de Piano a Losanna sotto la sua guida e quella della moglie, Marie-Louise Bastyns. Ha tenuto concerti in Giappone, anche nelle prestigiose Suntory Hall e Hamarikyu Asahi Hall a Tokyo. In Italia è stata presente nelle stagioni di svariate associazioni concertistiche, sia in recital sia come solista con orchestra o in formazioni cameristiche.

La rassegna di concerti «Corde resonanti» è organizzata dall'assessorato alla cultura del Comune di Arco per la cura di Marco Toniatti.

Il programma
F. Schubert (Vienna, 31 gennaio 1797 – Vienna, 19 novembre 1828)
Winterreise, op. 89, D 911

II. Die Wetterfahne (La banderuola)
III. Gefrorne tränen (Lacrime ghiacciate)
IV. Erstarrung (Torpore)
V. Der Lindenbaum (Il tiglio)
VI. Wasserflut (Inondazione)
VII. Auf dem Flusse (Sul fiume)
VIII. Rückblick (Memorie)
IX. Irrlicht (Fuochi fatui)
X. Rast (Riposo)
XI. Frühlingstraum (Sogno di primavera)
XII. Einsamkeit (Solitudine)
XIII. Die Post (La posta)
XIV. Der greise Kopf (La testa canuta)
XV. Die Krähe (La cornacchia)
XVI. Letzte Hoffnung (Ultima speranza)
XVII. Im Dorfe (Nel villaggio)
XVIII. Der stürmische Morgen (Mattino di tempesta)
XIX. Täuschung (Illusione)
XX. Der Wegweiser (Il cartello stradale)
XXI. Das Wirtshaus (La locanda)
XXII. Mut (Coraggio)
XXIII. Die Nebensonnen (Gli altri Soli)
XXIV. Der Leiermann (L’uomo dell’organetto)

Posizione GPS

Come arrivare

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Lunedì, 11 Febbraio 2019 - Ultima modifica: Giovedì, 14 Febbraio 2019
torna all'inizio del contenuto