Vai menu di sezione

Alloggi per uso turistico: novità

L'Apt Garda Trentino rammenta a tutti i proprietari di alloggi per uso turistico le importanti modifiche alla disciplina dell'imposta provinciale di soggiorno in vigore a partire dal primo gennaio 2019.

Infatti con il primo gennaio 2019 l'attuale imposta dovuta dal gestore (25 euro per posto letto) sarà sostituita dall'imposta di soggiorno dovuta dagli ospiti degli alloggi turistici. L'importo che il gestore dovrà applicare al turista è di 0,70 euro a persona per pernottamento.

L'imposta di soggiorno non è dovuta nel caso in cui il gestore offra un unico alloggio in locazione turistica, mentre chi ne offre in locazione due o più dovrà far pagare l'imposta agli ospiti di tutti gli alloggi (compreso il primo). 

Qui di seguito uno schema riassuntivo degli adempimenti che il gestore dovrà rispettare:

2018

Imposta provinciale dovuta dal gestore dell'alloggio (25 euro per posto letto) da pagare entro il 31 marzo 2019. Trentino Riscossioni invierà con posta ordinari, un avviso per ricordare la scadenza con il bollettino precompilato da utilizzare per il pagamento del 2018.

2019

Un alloggio
Imposta di soggiorno da non riscuotere. Nessun obbligo di comunicazione e riversamento a Trentino Riscossioni.

Due o più alloggi
Imposta di soggiorno da riscuotere per tutti gli alloggi.
Obbligo di comunicazione e riversamento a Trentino Riscossioni.
Entro il 16 gennaio 2020: comunicazione annuale a Trentino Riscossioni. La comunicazione dovrà essere effettuata attraverso il portale di Trentino Riscossioni SpA “Pago semplice”, le cui credenziali saranno comunicate in seguito.
Entro il 16 febbraio 2020: riversamento imposta incassata. 

È necessario tenere annotati fin dal primo gennaio 2019 i seguenti dati:

  • numero dei pernottamenti per i quali l'imposta è dovuta;
  • numero dei pernottamenti esclusi (oltre i dieci giorni);
  • numero dei pernottamenti esenti divisi per tipologia (ad esempio, minori di 14 anni);
  • imposta incassata, specificando gli eventuali dati dei soggetti che non l'hanno versata.

Si coglie l'occasione per ricordare che, in qualunque caso, rimangono obbligatori:

  • l'iscrizione nella banca dati degli alloggi turistici (Dtu-Alloggi);
  • la comunicazione degli alloggiati alla Questura (schedine PS);
  • la comunicazione mensile all'apt dei dati relativi alla rilevazione del movimento turistico (Istat). 

Per ulteriori informazioni si invita a consultare la sezione FAQ all'indirizzo www.alloggituristici.provincia.tn.it, mentre sul sito web di Trentino Riscossioni www.trentinoriscossionispa.it nella sezione “imposta provinciale di soggiorno alloggi turistici” si possono trovare tutte le informazioni sugli obblighi di comunicazione delle presenze e di riversamento dell'imposta.

Leggi di riferimento
Legge provinciale per assestamento per il 2018: l.p. n. 15/2018
Locazione alloggi per uso turistico: art. 37 bis della l.p. 7/2002
Regolamento di esecuzione dell'art. 16 bis della l.p. 8/2002 approvato con D.P.P. N. 21-96/Leg. d.d. 17/10/2018
Istituzione dell'imposta provinciale di soggiorno: comma 4 bis dell'art. 16bis della l.p. 8/20

Rimangono a disposizione anche gli uffici dell'Apt per chiarimenti e informazioni.

Garda Trentino SpA, Azienda per il Turismo
Riva del Garda, largo Medaglie d'oro 5
telefono 0464 554444
email info@gardatrentino.it
Pec gardatrentino@pec.gardatrentino.it

Posizione GPS

Come arrivare

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Giovedì, 20 Dicembre 2018
torna all'inizio del contenuto