Menu principale

Ti trovi in:

Home » Comune » Comunicazione » Notizie » Ad Arco la sfida del climbing con Ondra e Ghisolfi

Menu di navigazione

Comune

Ad Arco la sfida del climbing con Ondra e Ghisolfi

di Mercoledì, 06 Settembre 2017
Immagine decorativa

Conoscere il climbing attraverso una spettacolare sfida tra campioni, scoprire le meraviglie dell’arrampicata nel Garda trentino, uno dei luoghi d’elezione a livello internazionale per questa disciplina sempre più apprezzata dagli appassionati dell’outdoor. Tutto questo sarà presto possibile grazie a un nuovo evento da vivere in diretta, col naso all’insù e la massima partecipazione emotiva. L’appuntamento si chiama “Champions Challenge. Una giornata con i campioni” ed è in programma ad Arco il prossimo 30 settembre. (leggi)

Protagonisti assoluti della sfida due leggende del climbing come Adam Ondra e Stefano Ghisolfi e le falesie del Garda trentino, un terreno di gioco unico con migliaia di linee attrezzate e soprattutto un parco di 15 pareti naturali, regolarmente controllate e manutentate, che sono una delle ricchezze turistiche del territorio a nord del lago.

Adam Ondra è da due anni apprezzato ambassador del Garda trentino e assiduo frequentatore dell’Alto Garda. Il talento mondiale dell’arrampicata sportiva non finisce mai di stupire. Fresco reduce dalla partecipazione al Rock Master, il fenomenale atleta ceco continua a disegnare linee di salita sempre più affascinanti e vicine ai limiti umani. Lo scorso aprile era riuscito nell'impresa di chiudere la prima via di grado 9b del Garda trentino, la Queen Line a Laghel. A fine agosto si è spinto ancora più oltre: ha chiuso il primo 9c della storia nella grotta norvegese Flatanger, completando il suo “Project Hard” che lo impegnava da 5 anni.

Il nuovo evento di Arco vivrà sul confronto con Stefano Ghisolfi, atleta di punta della nazionale italiana. Il ventiquattrenne torinese si sta affermando come uno dei migliori talenti in Coppa del Mondo ed ha al suo attivo l’apertura del primo 9b in Italia, mentre a Massone ad Arco ha risolto brillantemente i 100 movimenti della via Ultimatum 9a+. Lo scorso inverno Ghisolfi si è trasferito ad Arco proprio per la possibilità di arrampicare ad alto livello tutti i giorni.

La giornata di Champions Challenge sarà da vivere dal primo all’ultimo minuto, con un programma intenso che renderà chiaro a tutti perché il climbing è una delle attività sportive più complete e affascinanti, tanto da guadagnarsi l’accesso al programma dell’Olimpiade di Tokyo 2020. Ad Arco si comincia alle 9.30 del mattino al Climbing Stadium, il tempio internazionale dell’arrampicata. I due atleti parleranno di preparazione fisica, mentale e di gestione della salita. Nel pomeriggio ci si trasferisce alla falesia del Pueblo di Massone, dove dalle 15.30 sarà possibile seguire Ondra e Ghisolfi passo dopo passo nella parte su roccia: riscaldamento, studio, visualizzazione, concentrazione e poi salita di una via superiore al 9° grado. Per il pubblico, è stato previsto un servizio gratuito di navetta a partire dalle 14.30 dal Foro Boario di Arco fino alla falesia. Sia al mattino sia al pomeriggio ci sarà il contatto con gli appassionati, ai quali i due grandi atleti spiegheranno come alzare il proprio limite, svelando tutti i piccoli segreti per migliorarsi attraverso un buon allenamento e il corretto approccio alla parete.

Ultimo atto della giornata, il talk show condotto da Gianfranco Benincasa dalle 20.30 al Cantiere 26, adiacente al Master Climbing Stadium di Arco. Il giornalista della Rai, che da anni segue tutti i più importanti appuntamenti del climbing, dialogherà con i due campioni, presentando le immagini delle loro imprese. Sarà possibile conoscere direttamente dalla voce dei protagonisti molti retroscena e aspetti poco conosciuti dell’attività di Ondra e Ghisolfi, per chiudere in bellezza una giornata unica di sport e spettacolo nella “home of climbing”.

Fonte: Garda Trentino SpA, www.gardatrentino.it